archivio

Archivi tag: saghe

Ammetto: la serie Il trono di spade, dalla saga del Ghiaccio e del Fuoco di George R. Martin mi ha conquistata. Questo calderone di passioni, odi, guerra, regni, morti, tragedie, sesso, intrighi mi ha travolta, sto leggendo tutti i libri e pian piano seguirò le varie stagioni dello sceneggiato.
Una serie da non perdere certo. A tutto l’insieme si è aggiunta la pubblicazione del fumetto, edito da Italypress, mentre si aspettano gli ultimi due libri di una saga che è già leggenda.

Giovane responsabile di una casa editrice, Jonathan Stroub ha lasciato poi il lavoro per regalarci la trilogia di Barthimeus, genio dell’antica mitologia araba che viene rievocato in una Londra dominata da diverse fazioni di maghi. In seguito ha scritto il prequel delle avventure di Barthimeus, ambientato proprio in epoca biblica.

Considerato uno dei migliori autori recenti di fantasy, ha dato vita alla saga dei Regni delle Spine e delle Ossa, incentrati sul ritorno del malvagio Re degli alberi e sulla sua lotta contro alcuni regni

Cresciuto nel Montana da una famiglia completamente anticonformista, dove i libri sono la cosa più importante di tutte, Christopher ha debuttato con Eragon, primo libro di una trilogia, quella dell’Eredità. Il giovane Eragon, in un mondo fantasy oppresso da un tiranno, trova un uovo di drago da cui nasce la draghessa Saphira. Un libro a torto da consigliare solo ai ragazzi, per la profondità e la voglia di fantasia che contiene in esso. Oltre a un non scontato discorso ecologico. Di seguito sono usciti Eldest e Brisinger.

I libri La bussola d’oro, La lama sottile e Il cannocchiale d’ambra costituiscono la trilogia Queste oscure materie. Alla base di tutto c’è un professore di Oxford, classe 1946, affascinato dal fantasy, ma anche dal giallo (tra i libri che ha scritto per ragazzi ci sono anche numerosi thriller), che in questi romanzi ha profuso tutto il suo sapere, dall’amore per la letteratura fantastica a quello per la grande letteratura, Dante, Milton e Virgilio in testa. Lyra ha l’astuzia di Ulisse e di tutti gli eroi che non si ostinano di vivere come bruti, ma vogliono seguire virtute e canascenza.