archivio

Archivi tag: cenerentola

11111887_842038969182589_7046892852055389_n

Sembra interessante…

cenerentola

Una Cenerentola deludente.

wika0

Fumetto molto interessante.

10407716_10207175793221397_6588205718414349259_n

Uno degli autori che ho letto per il saggio sul fantasy.

7bcaad87-33ec-40d7-992e-cac16a6f60ec

Altro fumetto che promette bene,

11095662_686559078114962_1739363790113129044_n

Il grande Miyazaki!

11541927_840573515995801_6007759085393612531_n

Un’autrice che ho avuto l’onore di conoscere. E il suo libro è bellissimo.

1467364_997336176977266_9133234201272099795_n

E’ nelle pile dei libri delle letture estive.

11148593_1663878883840378_6248102580219403386_n 63d7bf07ca358bac63cda96c1cda04e1 mockingjay-part-2-header-530x300 11252487_10205840582685448_3685339877079041197_n

Cenerentola è una delle fiabe più antiche che ci siano: la prima versione risale agli Egizi;
Nella versione di Basile La Gatta Cenerentola la storia comincia come un romanzo thriller, infatti Cenerentola si rende complice dell’omicidio della seconda moglie del padre con la governante, che poi diventa la sua matrigna cattiva;
Ci sono due edizioni di Cenerentola, una di Perrault e l’altra dei fratelli Grimm. La più truce è la seconda: le due sorellastre finiscono senza gli occhi e con i piedi tagliati;
Oltre al film di Disney, che ha avuto un seguito, ci sono due film dal vivo su Cenerentola. La scarpetta di cristallo è del 1976 e il principe è interpretato da Richard Charmberlain, mentre Storia di un amore, con Drew Barrymore, è del 1998, e vede una rilettura storica di Cenerentola, con Jeanne Moreau che fa la narratrice della storia.
Tra i film ispirati a Cenerentola ci sono: Sabrina, Pretty Woman, Gigì, Pretty Princess, Un principe tutto mio, My fair lady. Anche un paio di situazioni di Candy Candy sono ispirate a Cenerentola.
Una Cenerentola contemporanea è Carrie di Sex and the city, con la sua ossessione per le scarpe.
Cenerentola compare come guest star in Shrek, mentre in Shrek 2 compare la sua sorellastra.
Bella la rilettura gay di Ash, di Malinda Lo, edita da Elliott.