archivio

Streghe e stregoneria

Tremate, tremate, le streghe sono tornate!
Almeno in tv, con due serial che promettono bene.
Le streghe di East End, dal romanzo (che non mi ha detto granché) di Melissa Marr non è niente male, e rappresenta una bella storia al femminile e magica, non zuccherosa come quella del sia pure carinissimo Charmed.
Salem non l’ho ancora visto, nemmeno in lingua originale, ma sembra molto interessante, e si inserisce nel genere telefilm storico, raccontando i fatti del famoso posto nel Massachussets.

lestreghedelleastend sal2

Malefica, la strega della Bella Addormentata e l’altra grande cattiva Disney oltre a Grimilde di Biancaneve, è da sempre un personaggio che affascina, e sarà la grande protagonista di un filmone fantasy del prossimo anno con protagonista Angelina Jolie, accanto a Elle Fanning nel ruolo di Aurora e Juno Temple in quello della fatina buona.
E a Torino Comics è comparso un cosplay di Malefica!
Inoltre Malefica sarà protagonista di uno dei miei prossimi romanzi…

Connie, brillante dottoranda dell’Università di Harvard, scopre di aver ereditato dalla nonna una casa antica ormai diroccata, dentro cui si trovano le tracce di un’antica magia…. Insomma, si parla di libri, di studio, di streghe, di vecchie case: una storia di streghe per adulti, non per ragazzini, scritta da Katharine Howe, di cui sarà interessante leggere i prossimi libri.

In questo profluvio di romanzi fantasy e fantastici, risulta difficile trovare qualcosa che non riprende clichés, come ormai quello diffusissimo della ragazzina sfigata che incontra uno strafigo che, te pensa, è anche un vampiro.
La saga della guerra delle streghe di Maite Carranza, tre libri che si divorano d’un fiato, è un esempio di storia originale. L’autrice, di Barcellona, riprende in mano i miti mediterranei sulle streghe, mescolandoli con quelli nordici, mesoamericani e dell’Europa dell’Est, trascinando il suo lettore per mano nello scontro mortale tra le streghe bianche Om e le streghe malefiche Od, tra folklore e colpi di scena, con al centro la giovane Anaid, un personaggio a cui non puoi non affezionarti. Da leggere e rileggere, in attesa che qualcuno, magari Guillermo del Toro, faccia un film.

Strega, di Gregory Maguire, edizioni Sonzogno, è una rilettura della fiaba Il Mago di Oz .
Un libro particolare. Una storia per adulti, che racconta i fatti dal punto di vista della strega e non di Dorothy. Elfalba, brutta ma intelligente, strega con a cuore i diritti degli animali, è lei l’eroina della vicenda, ma dato che la storia la scrivono sempre e comunque i vincitori, passa come cattiva. Affascinante e ben scritto.
Questo romanzo ha ispirato il musical Wicked, in cartellone a Londra da anni.
Un libro che merita. una metafora della nostra società, con tutte le sue crudeltà sugli animali e il razzismo e le discriminazioni. Metafora non moralista, ma che fa riflettere, e tanto, mentre diverte.